Con la circ. 13.11.2019 n. 138, l’INPS ha rideterminato, con riferimento all’anno 2018, il contributo dovuto dagli iscritti al Fondo di previdenza del clero secolare e dei ministri di culto delle confessioni religiose diverse da quella cattolica.
Tale aggiornamento, effettuato tramite DM 7.8.2019, fissa il nuovo importo del contributo a 1.741,08 euro annui. Tale valore resterà provvisoriamente valido anche per gli anni 2019, 2020 e 2021, fino a che non sarà emanato un nuovo decreto per un successivo aggiornamento.
Si tratta, quindi, di una variazione in aumento rispetto al precedente importo di 1.722,08 euro, con la conseguente differenza di 19,00 euro su base annua, dovuti quale conguaglio dei contributi già versati per gli anni 2018 e 2019.
Sul punto, l’Istituto previdenziale fornisce le istruzioni per i pagamenti, che possono avvenire in modalità autonoma o cumulativi con bonifico, e chiarisce che il termine di versamento senza aggravio di interessi è fissato al 31.3.2020 e attiene alle sole integrazioni dovute per gli anni 2018 e 2019, mentre la contribuzione riferita al 2020 sarà adeguata ai nuovi importi fin dalla prima scadenza.

Fonte: – Circolare INPS 13.11.2019 n. 138 – DM 7.8.2019 Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – Il Quotidiano del Commercialista del 14.11.2019 – “Aumenta il contributo per il Fondo di previdenza del clero secolare” – Mamone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'invio dei commenti tramite il presente modulo comporta l'accettazione del trattamento dei dati personali, secondo quanto riportato nell' Informativa Privacy