Un emendamento approvato il 29.11.2019 dalla Commissione Finanze della Camera, in sede di conversione del DL 124/2019, prevede il rinvio della c.d. “lotteria degli scontrini” di cui all’art. 1 co. 540 della L. 232/2016 dall’1.1.2020 all’1.7.2020.
In tal modo, l’avvio della lotteria viene riallineato all’entrata in vigore, a regime, del nuovo obbligo generalizzato di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi di cui all’art. 2 co. 1 del DLgs. 127/2015. Si ricorda, infatti, che l’introduzione del nuovo obbligo è stata, di fatto, posticipata di sei mesi, per effetto delle semplificazioni previste dall’art. 2 co. 6-ter del citato DLgs. 127/2015.
Inoltre, mediante la sostituzione integrale dell’art. 20 del DL 124/2019, l’emendamento al decreto elimina la sanzione amministrativa da 100,00 a 500,00 euro inizialmente prevista per gli esercenti che avessero rifiutato di acquisire il c.d “codice lotteria” comunicato dai clienti o che avessero omesso di trasmettere i dati delle operazioni valide per le estrazioni. In base alla nuova disposizione, il cliente avrà, però, la facoltà di segnalare su un portale online dedicato se l’esercente, al momento dell’acquisto, ha rifiutato di acquisire il codice.
Infine, l’emendamento in parola prevede che, nell’art. 1 co. 540 della L. 232/2016, il riferimento al codice fiscale dell’acquirente sia sostituito con il riferimento al “codice lotteria”.

Fonte: Il Quotidiano del Commercialista del 4.12.2019 – “Rinvio a luglio 2020 per la lotteria degli scontrini” – Cosentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'invio dei commenti tramite il presente modulo comporta l'accettazione del trattamento dei dati personali, secondo quanto riportato nell' Informativa Privacy