Trasmissione errata dei dati – Segnalazione di anomalia (FAQ Agenzia delle Entrate 17.1.2020)

Con una FAQ pubblicata il 17.1.2020 sul sito di assistenza del portale Fatture e Corrispettivi, l’Agenzia delle Entrate ha illustrato la procedura online utilizzabile dai soggetti tenuti all’invio dei corrispettivi ex art. 2 co. 1 del DLgs. 127/2015 al fine di segnalare eventuali anomalie nei dati trasmessi mediante i registratori telematici.
La procedura è accessibile dall’area di consultazione del portale Fatture e Corrispettivi. Nella sezione “Monitoraggio delle ricevute dei file trasmessi”, accedendo al link “Ricevute file corrispettivi telematici”, è possibile risalire al dettaglio della trasmissione errata, verificare l’errore e segnalarlo all’Agenzia barrando la casella “Trasmissione anomala”. Occorrerà, inoltre, indicarne la motivazione.
Nella risposta fornita, l’Agenzia rappresenta l’ipotesi in cui lo stato della trasmissione risulti “anomalo” e ricorda l’importanza di:
– contattare l’installatore del registratore per modificarne le impostazioni;
– liquidare correttamente l’imposta.
In base alle specifiche tecniche per l’invio dei corrispettivi (versione 9.0), la procedura di segnalazione dovrebbe essere utilizzabile in tutti i casi in cui l’esercente “individui una rilevazione e/o trasmissione di dati errati o parziali dovuti a malfunzionamenti di registratori telematici o ad elementi terzi non imputabili agli RT stessi”.
Essa non consente, invece, di inviare file correttivi di dati già trasmessi.

Fonte: Risposta Agenzia Entrate 17.1.2020 – Provvedimento Agenzia Entrate 28.10.2016 n. 182017 – Il Quotidiano del Commercialista del 21.1.2020 – “Errato invio dei corrispettivi con possibilità di segnalazione” – Cosentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'invio dei commenti tramite il presente modulo comporta l'accettazione del trattamento dei dati personali, secondo quanto riportato nell' Informativa Privacy