L’art. 66 del DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. “Cura Italia”) prevede una detrazione dall’IRPEF lorda nella misura del 30% per le erogazioni liberali in denaro e in natura effettuate nell’anno 2020 dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali in favore dello Stato, delle Regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. La detrazione non può superare i 30.000,00 euro.
Per i soggetti titolati di reddito d’impresa, invece, le stesse erogazioni liberali in denaro e in natura sono deducibili e non si considerano destinate a finalità estranee all’esercizio dell’impresa.
Ai fini dell’IRAP, tali erogazioni sono deducibili nell’esercizio in cui sono effettuate.

Fonte: Art. 66 DL 17.3.2020 n. 18 – Il Quotidiano del Commercialista del 19.3.2020 – “Detrazione del 30% per le erogazioni per interventi anti-coronavirus” – Zeni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'invio dei commenti tramite il presente modulo comporta l'accettazione del trattamento dei dati personali, secondo quanto riportato nell' Informativa Privacy