Il DL “Rilancio” contiene alcune misure di semplificazione anche in tema di trasmissione telematica dei corrispettivi. In particolare, tenendo conto delle difficoltà sorte nella distribuzione e attivazione dei registratori telematici a causa dell’emergenza epidemiologica, il decreto:
– proroga di sei mesi la moratoria delle sanzioni prevista dall’art. 2 co. 6-ter del DLgs. 127/2015 per gli esercenti con volume d’affari non superiore a 400.000,00 euro, i quali, pertanto, potranno continuare a trasmettere i dati dei corrispettivi con cadenza mensile per le operazioni effettuate fino al 31.12.2020 (ferma restando la necessità di certificare le operazioni mediante scontrino o ricevuta fiscale e di annotare i corrispettivi sul relativo registro);
– rinvia dall’1.7.2020 all’1.1.2021 il termine a partire dal quale i registratori telematici utilizzati dagli esercenti del settore sanitario (farmacie, parafarmacie, ottici) dovranno essere adeguati per consentire la trasmissione dei corrispettivi giornalieri esclusivamente al Sistema Tessera sanitaria (art. 2 co. 6-quater del DLgs. 127/2015);
– posticipa dall’1.7.2020 all’1.1.2021 l’avvio della lotteria degli scontrini (art. 1 co. 540 della L. 232/2016).

Fonte: Bozza DL Rilancio – Il Quotidiano del Commercialista del 14.5.2020 – “Prorogata la moratoria sui corrispettivi telematici” – Cosentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'invio dei commenti tramite il presente modulo comporta l'accettazione del trattamento dei dati personali, secondo quanto riportato nell' Informativa Privacy